musica_le fumenta di aldebaran

LE FUMENTA DI ALDEBARAN

 

Formazione:

Alberto Gabbrielli: voce e chitarra - Stefania Florea: voce - Andrea Rucc: piano - Davide Bartolucci: batteriae percussioni - Letizia Bonchi: violino.

 

Genere:

Cantautorato Italiano – Musica Mediterranea - Musica Popolare

 

Concept:

Il gruppo si definisce come un identità in un sentiero aperto a varie sonorità, con un occhio di riguardo verso le radici mediterranee. Le Fumenta di Aldebaran concepiscono il suono come un vasto porto che accoglie nuove e vecchie navi cariche di pensieri, emozioni e cose da condividere.

 

Progetti:

-‘LONTANI DAL MONDO’, PRODUTTORI-AUTORI, CD EP MAGGIO 2012

Le Fumenta di Aldebaran propongono il loro repertorio originale tratto dal loro 1° EP pubblicato nel mese di maggio 2012. Lontani dal Mondo ha come filo conduttore il tema della realtà sommersa dell’uomo nei nostri cari tempi tempi post-moderni. Una realtà che tutti i giorni ci passa accanto e che nell’indifferenza se ne va, perché ormai tutto l’anormale fa parte del quotidiano.

-MUSICISTI DI SCENA, SOC. COOP. DIESIS TEATRANGO, BUCINE (AR) PRODUZIONE 2014 UNA BALLATA PER L’ITALIA

Un laboratorio di studio sulla relazione fra parola, racconto e musica dal vivo sugli avvenimenti salienti di fatti e personaggi che hanno portato all’Unità d’Italia. Reading musicale, una ballata di parole, suoni e canzoni politico-sociali di tradizione popolare

-MUSICISTI DI SCENA , SOC. COOP. DIESIS TEATRANGO e Khorakhanè danza PRODUZIONE 2014 LE CAPRIOLE DI PEER

Liberamente tratto da Peer Gynt di H. Ibsen

Progetto drammaturgico e regia: Piero Cherici

 

Progetto musicale: Marna Fumarola-Alberto Gabbrielli

 

Dicono di loro:

LA REPUBBLICA.IT: “SOLE E TERRA NUTRONO IL SOUND DE LE FUMENTA”. Musica ed etica si mescolano nell'attività de La fumenta di Aldebaran, gruppo che ama scavare nelle proprie radici, nell' humus della musica popolare, nel folk. Suoni e calore mediterranei, sole e terra sono ben presenti nel pensiero musicale del gruppo e nella strumentazione della band, dove spiccano harmonium e violino. Il gruppo si è formato nel 2010 e nel 2012 ha pubblicato l'ep Lontani dal mondo, dove la tradizione incontra la vocazione al cantautorato. La band, nata dalla condivisione di sogni e progetti di un nutrito gruppo di musicisti quali Alberto Gabbrielli (voce, chitarra), Stefania Florea (voce), Letizia Bonchi (violino), Davide Bartolucci (batteria), Edoardo Calafiore (basso, harmonium), Giulio Tozzi (percussioni) e Alberto Mannatrizio (sax, clarinetto) sostiene tra l'altro con concerti e vendite dei cd il progetto Oxfam, l'organizzazione mondiale che si batte contro la povertà e l'ingiustizia nel mondo. (La Repubblica.it 26 Giugno 2013)

ROCK.IT: “Il nome “Le Fumenta di Aldebaran” deriva da una delle stelle più brillanti del cielo notturno. L'ep parte con “Lontani dal Mondo” un brano che invita a restare uniti nonostante tutto. “Luci in Città” è il brano che più incarna i suoni mediterranei del gruppo. “La storia di Hans” e “Dentro un aeroplano” sono ballate folk, romantiche. Chiude “Lui che non sapeva amare”: il pezzo più interessante per varietà musicale, un crescendo ispirato, una storia da raccontare per l’uomo deluso dall’amore.

Il primo ep della Band aretina è un ottimo mix di folk, jazz e musica balcanica. Cinque brani potranno sembrare pochi per poterli comprendere fino in fondo, in realtà si trova tutto il loro pensiero di andare oltre, appunto lontani dal mondo. " (Gennaro Guariniello – www.Rockit.it)

CONTRORADIO: “È poi il turno de Le Fumenta di Aldebaran, giovane ed originalissima band aretina. Nome atipico, quanto il sound che propongono. Qui le sensazioni mutano in delicatezza e ricercatezza. Sound folk, contaminato dal jazz. C’è spazio anche per un dolce violino di accompagnamento sulla scia della PFM.

Esibizione impeccabile. Sonorità vintage da camera” (Leonardo Capanni - Rock Contest Controradio - per il blog 'Te la do io Fienze' 2011).