poesie_meoni

DANZA CELESTIALE

 

Libero nella brezza marina

mi immergo nel cielo,

mi spoglio di tutte le mie colpe.

Mi bagno, mi riscaldo.

Riposo in queste acque limpide,

sogno parole

che esprimono giornate con te.

 

Noi, uccelli

nel volare maestoso

nel cielo dopo aver sorvolato

mari, monti in cerca di conforto,

di un poco d’amore.

 

Con le ali spezzate

lasciati guarire,

lasciati incapace di reagire

così che possa spogliarti

dal tuo petto alato.

 

Vola con me

nell’immenso di bontà

spogliati tra le mie braccia calde

sciogliti dal calore della mia bocca

e buttati con me nel vuoto

fino a che i nostri cuori

si uniranno

in dei battiti di tamburi

noi, ci uniremo

a quella danza celestiale.

 

IL VOLO MAESTOSO

 

Liberarsi nel cielo e d'incanto

rimani meravigliato dal grande stupore

e dalla magnificenza

degli uccelli maestosi.

Mi ritrovo in un turbinio d'amore

e di fantasia,

sorvolo il cielo come un rapace

maestoso,

brillo e splendo, mi inquieto e

reagisco.

Mi lancio nel vuoto convinto di

non sopravvivere

e d'incanto mi ritrovo a volare

nella mia fantasia.

La Fantasia la cosa più astratta

che esista,

rimango a sorvolare mondi a me

sconosciuti e mi ritrovo davanti a

una porta.

Sorvolo la porta con aria

maestosa

e mi accorgo che so volare.

FRANCESCO MEONI